Home News Giardino degli Angeli I riti funebri nel mondo

I riti funebri nel mondo

4 minuto/i di lettura
523
I riti funebri nel mondo

ORIGINI DEL TERMINE “FUNERALE”

Le origini del sostantivo “funerale” sono da ricercare nel termine latino funus – funeris, letteralmente mortorio, ovvero relativo alla morte. Esistono tre differenti teorie sull’etimologia di questa parola: la prima si rifà ai tempi degli antichi Romani, in cui i defunti venivano sepolti al lume di torce fatte di funi ritorte e intrise di pece, dette funalia. La seconda teoria, attribuisce l’origine del termine dall’usanza di calare i defunti con funi in cavità sotterranee per la sepoltura. Per la terza ed ultima teoria, invece, il vocabolo deriverebbe da fumus, fumo, collegandosi con la pratica di cremazione in voga già in epoche lontane.

Ogni Paese del mondo possiede i propri usi e costumi tramandati di generazione in generazione. Anche il giorno dell’ultimo saluto non fa eccezione: in Italia, per esempio, è usanza svolgere una cerimonia sobria durante la quale prendono parte i parenti e le persone più vicine al caro defunto, ognuna raccolta nel proprio dolore.

E nel mondo, invece, come si svolgono i riti funebri? Ecco i più estrosi e particolari. Perché, in fondo, il mondo è bello perché è vario.

A NEW ORLEANS IL FUNERALE È JAZZ

A New Orleans, in Louisiana, il rito funebre è smodatamente rumoroso. Basato sul jazz, rappresenta una vera e propria combinazione tra due tradizioni: quelle francesi e quelle afro-americane. Il clima della funzione ondeggia tra picchi di gioia e dolore, il tutto accompagnato dal sottofondo di una banda musicale e da una danza liberatoria. In particolare, dopo la sepoltura del defunto, le note divengono più allegre mutando positivamente l’atmosfera.

NELLE FILIPPINE IL FUNERALE È BIZZARRO

Sull’isola di Luzon, nel Benguet, vige l’usanza di bendare i defunti e posizionarli accanto all’ingresso dell’abitazione. In Tinguian, i cari vengono vestiti accuratamente coi propri abiti migliori e posti su di una sedia con una sigaretta in bocca.
Vicino a Manila, a Caviteño, i defunti sono sepolti all’interno di un albero scavato in parte e precedentemente scelto con cura dai parenti.

IN GHANA IL FUNERALE È FANTASIOSO

In Ghana è usanza che le persone debbano essere sepolte in bare che raffigurino ciò che amavano nella vita o la loro professione. Queste “bare fantasia” sono uniche, originali e particolari. Qualche esempio? La bara a forma di Mercedes-Benz scelta da un uomo d’affari, un pesce di dimensioni extra per un pescatore ed una Bibbia titanica per un fedele che amava particolarmente frequentare la chiesa.

Carica altri articoli correlati

Vedi anche

La tanatoestetica: l’arte di presentare il caro defunto per l’ultimo saluto

La tanatoestetica consiste nell’antica pratica funeraria della cura estetica, attrav…